Non bussare alla mia porta HD (2005) Streaming CB01 ex CINEBLOG01
6-01-2021, 12:46

Non bussare alla mia porta (2005)

Non bussare alla mia porta [DVDrip] (2005)

(Non bussare alla mia porta streaming) – Drammatico – DURATA 123′

Howard Spence e' stato il protagonista nel passato di importanti film western. Ora e' costretto a girare filmetti senza spessore. Un giorno fugge dal set e l'assicurazione del film scatena un segugio che deve trovarlo. Howard ha condotto per anni una vita sregolata e non vede sua madre da decenni. Sara' proprio lei a fargli sapere che deve avere, in un luogo ben preciso, un figlio ormai divenuto un giovane uomo. Howard va a cercarlo ma si trova davanti ad un rifiuto: il ragazzo non vuole saperne di questo padre piovuto dal cielo. Nel frattempo compare una ragazza a cui e' appena morta la madre. L'attore potrebbe essere padre anche suo... Con il sostanziale (ed ammesso come tale) contributo di Sam Shepard, Wim Wenders torna ai suoi temi 'classici': il viaggio e il tentativo di ri-costruzione di relazioni apparentemente impossibili. Lo fa con una rinnovata sensibilita', con un omaggio non formale all'America che ama (che non e' quella di Bush) e facendo reincontrare sullo schermo due attori che, mentre si ritrovano come personaggi, ne hanno l'occasione anche come persone che hanno condiviso parte delle loro vite: Sam Shepard e Jessica Lange. Ne nasce un film che affronta uno dei grandi filoni che attraversano questo festival: il riconoscimento del ruolo di padre. Wenders lo affronta in modo ruvido ed elegiaco insieme, consapevole com'e' che c'e' chi preferisce il cinema alla realta'. Ce le offre entrambe e lascia a noi la scelta.
+Info »

 

Qualità: DVDrip

Streaming:

Guarda in HD

Streaming HD:

Guarda in 4K

Supervideo

Download:

Download 4K/HD

Supervideo


Guarda il Film Completo in HD:
[Guarda film completo "Non bussare alla mia porta" Gratis in ULTRA HD e 4K]
Skip » 13 sec

 

Guarda il Trailer:


Supporta CB01 condividi questo Film:
6.6
IMDb
7201 voti

0 Voti
I commenti sono sottoposti alle linee guida per la moderazione